Lettera aperta di Eligio Losito sui Servizi Consolari ad Amburgo, Brema e Lubecca

riceviamo e volentieri pubblichiamo.
Giovanni Baruzzi

Link al documento originale “Eligio Losito – Lettera aperta 01.02.2012”

==================================================================

PD Germania Circolo Amburgo

Amburgo 1. Febbraio 2012

Al Ministero degli affari esteri Giulio Terzi di Sant´Agata – Roma,
All´Ambasciatore d´Italia in Germania Michele Valensise – Berlino,
Al Console Generale in Hannover Gianpaolo Ceprini – Hannover,
Stampa emigrazione

Dopo una serie di incontri con i connazionali di Amburgo, con impiegati e pensionati, con i giovani e disoccupati, con i genitori di alunni italiani, con e gli insegnanti dei corsi d’italiano e di sostegno, mi vedo costretto a scriverLe in nome di tutte queste persone per sottoporre alla Sua attenzione quanto segue:

è semplicemente scandaloso che gli italiani residenti ad Amburgo debbano recarsi ad Hannover per sbrigare un qualsiasi documento. Da almeno 2 anni si sapeva che il Consolato di Amburgo sarebbe stato chiuso (una decisione dettata dall’arrogante ignoranza dei ministri del governo Berlusconi) e nulla è stato fatto per aprire almeno uno sportello consolare che evitasse agli Italiani qui residenti di fare 150 chilometri fino ad Hannover. Da 7 mesi c’è finalmente un nuovo console generale.

Anche lui finora – tranne una inconcludente letterina alle associazioni – non ha fatto nulla per alleviare i disagi dei connazionali e di garantire un minimo di servizio (eppure non mancavano né impiegati né i locali nell’Istituto Italiano di Cultura);

è scandaloso che dopo quasi 50 anni nella nostra circoscrizione non vi siano né corsi d’Italiano né di sostegno per gli alunni italiani in difficoltà nella scuola tedesca. Si vede che dell’integrazione dei nostri giovani nella società tedesca, di cui un buon titolo di studio è la condizione preliminare, al Consolato di Hannover non importa nulla. Anche qui registriamo una grave responsabilità del Console generale che non ha fornito le richieste garanzie di finanziamento all’ente gestore attuale né ha saputo trovarne un altro.

Si spera vivamente che la voce di protesta che si eleva in tutta Amburgo cosí come a Brema e a Lubecca non rimanga ancora una volta inascoltata e che per il bene degli Italiani qui residenti e per l’immagine del nostro Paese in Germania si proceda rapidamente ad aprire uno sportello consolare ad Amburgo e a ripristinare il normale svolgimento delle lezioni.

Distinti saluti,

Eligio Losito
(Segretario del Circolo Partito Democratico Amburgo)

=======================================================================

Lascia un commento